San Rossore

“Quel lembo di terra posto ad ovest di Pisa… ; baciato dal più bel sole che immaginar si possa, costantemente avvolto in un’atmosfera satura di aromi soavi esalati da vaste pinete e da ampie distese di odorose ginestre…quel lembo di terra, dico, è san Rossore”. Queste parole di inizio ‘900 dell’erudito pisano Dario Simoni ben descrivono questo luogo.

San rossore è un territorio abitato sin dalla preistoria e sempre presente nella più nobile storia di Pisa prima come Selva Palatina concessa dall’ Imperatore Enrico IV in dote al Duomo nel 1084, proprietà dei Medici che lo acquistarono nel 1535, passato nel 1738 ai Lorena, infine ai Savoia e poi fu tenuta Presidenziale della Repubblica Italiana. Oggi è gestito dall’ Ente parco regionale Migliarino, San Rossore Massaciuccoli”.

5000 ettari di pinete, felci, dune sabbiose, meta ideale per un “pic-nic” dopo un’ escursione alla Piazza del Duomo o per gustare i piatti tipici pisani nei caratteristici ristoranti immersi nel verde.

Non è poi escluso un incontro ravvicinato con cinghiali o daini! Non temete, non fanno male a nessuno! La vostra guida turistica di Pisa saprà consigliarvi ed aiutarvi ad organizzare una gita in carrozza del Parco di San Rossore o in trenino (da un minimo di 90 minuti a 3 ore, a seconda dell’itinerario). Questo tour può essere abbinato ad altri, contattare la guida per consigli.

Tour adatto anche per  gite scolastiche.